Lunedì, 21 Ottobre 2013 10:46

Commissione Parcelle

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Commissione Parcelle

Presidente:
ARCH. MAURIZIO VOLPINI

Consiglieri collaboratori:
ARCH. DANILO SECCHI
ARCH. PIERLUIGI VINACCIA

Collaboratori:
ARCH. FRANCO BALDELLI
ARCH. PIERO CANTANI

 

Obiettivi della Commissione

La Commissione si propone l’obbiettivo principale di prestare un servizio agli iscritti ed in particolare quello di definire e redigere la parcella professionale adeguata all’importanza e al decoro della prestazione richiesta dal committente.
Inoltre, visto che la materia attinente ai compensi dell’architetto è soggetta a continui mutamenti legislativi, la Commissione cercherà di tenere costantemente aggiornati gli iscritti sulle novità intervenute nel quadro normativo specifico del settore.
La Commissione Opinamento Parcelle ha funzione consultiva, ovvero dà i propri pareri al Consiglio dell’Ordine, essendo questo ultimo l’Organo legittimato ad emettere l’opinamento.
A seguito dell’entrata in vigore delle riforme introdotte dal D.L. n. 1/2012 il rilascio dei pareri sulle controversie professionali e la liquidazione dei compensi professionali agli architetti iscritti all’Albo rimangono di competenza del Consiglio dell’Ordine, a norma del punto 3 dell’art. 5 della Legge 24.06.1923 n .1395, nonché dell’art. 2233 del Codice Civile e dell’art. 636 del Codice di Procedura Civile. In particolare, quest’ultimo articolo, prevede che, in caso di compensi professionali per cui il professionista voglia attivare un’ingiunzione di pagamento, la domanda giudiziale deve essere accompagnata dalla parcella delle spese e prestazioni, munita della sottoscrizione del ricorrente e corredata dal parere del competente Ordine professionale. La funzione di opinamento (vidimazione della parcella) del Consiglio dell’Ordine rimane dunque, sotto questo aspetto, immutata; cambia, piuttosto, il parametro di giudizio, con le precisazioni di seguito riportate.
Il rapporto tra professionista e privato deve essere regolato dalla lettera d'incarico, dalla parcella concordata preventivamente e dal protocollo prestazionale redatto dal CNA. É nostro obiettivo promuovere la conoscenza attenta e approfondita di queste tematiche, al fine di creare una maggiore trasparenza tra le parti in causa.
Per far parte della Commissione Parcelle è necessario essere iscritto all’Albo da almeno cinque anni.
La Commissione si riunisce di norma ogni quindici giorni, su convocazione del Presidente, anche tenendo conto delle richieste di vidimazione pervenute alla segreteria dell’Ordine.
Il componente della Commissione, che non partecipa con assiduità ai lavori e comunque che si assenta consecutivamente per più di tre volte, decadrà automaticamente dal suo ruolo, con segnalazione del presidente della Commissione al Consiglio dell’Ordine, per l’eventuale sua sostituzione.

NOVITA' INTRODOTTE CON IL D.L. N. 1 DEL 24 GENNAIO 2012

NORMATIVA CONTRATTI E COMPENSI

Letto 10215 volte Ultima modifica il Martedì, 14 Novembre 2017 11:15

Calendario attivita' / formazione

Cerca

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.